OBBLIGHI DEGLI OPERATORI

Ultima modifica il Domenica, 01 Febbraio 2015 14:11
Visite: 2155

 
 
Riportiamo di seguito il testo del volantino 

“Compiti obbligatori degli operatori dei servizi sanitari e sociali” nell’ambito di una campagna di sensibilizzazione promossa dall’Associazione tutori volontari di Torino.

 

Gli operatori dei servizi sanitari e sociali  – medici, infermieri, assistenti sociali, educatori, ecc. – DEVONO segnalare al Giudice tutelare le persone impossibilitate/incapaci di provvedere a sé stesse ed ai loro interessi (non autosufficienti) per la nomina di un AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO.  Si tratta di soggetti con handicap intellettivo, di persone con problematiche psichiatriche, di anziani malati cronici non autosufficienti, ecc. 

 CHE COSA fa l’Amministratore?

 L’Amministratore di sostegno rappresenta e/o supporta la persona che si trovi nell’impossibilità (anche parziale o temporanea) di provvedere ai propri interessi, sulla base delle disposizioni contenute nel provvedimento con il quale il Giudice tutelare nomina l’amministratore stesso (scelto, ove possibile, tra i componenti della cerchia familiare).

 

CHI deve segnalare?  

La legge 6/2004 che ha introdotto l’Amministrazione di sostegno – strumento che si aggiunge alla tutela e alla curatela – ha previsto un obbligo molto importante a carico dei Responsabili dei servizi sanitari e sociali, stabilendo all’articolo 406 del Codice civile quanto segue: «I responsabili dei servizi sanitari e sociali direttamente impegnati nella cura e assistenza della persona, ove a conoscenza di fatti tali da rendere opportuna l'apertura del procedimento di amministrazione di sostegno,  sono tenuti a proporre al giudice tutelare il ricorso di cui all'articolo 407 o a fornirne comunque notizia al pubblico ministero».

  

PERCHÉ pretendere il rispetto dell’obbligo?

 Esigere l’osservanza di questo obbligo da parte degli operatori significa: occuparsi concretamente delle persone in difficoltà,  evitare che siano raggirate,  aiutarle a tutelare i loro diritti e a svolgere le incombenze che non sono in grado di affrontare autonomamente.

Allegati:
Scarica questo file (2014_09_24_Volantino obbligo segnalazione bozza2 colori.pdf)Campagna informativa[Obblghi degli operatori sanitari e socio-assistenziali]605 kB