186_Forza alla giustizia sottoposta.jpg19-Bambini-aquilone.jpg21-Arcobaleno3.jpg5b-giustizia-aequam.jpga_regione2.jpgdea_giustizia1.jpggiustizia-dea-638x425.jpggiustizia-toghe.jpggiustizia.jpggiustizia99.jpgla_legge_uguale2.jpgmatite.jpgpal-giustizia-36.jpgprocura_repubblica.jpgregione3.jpgsostegno-39-1440x450.jpgy_regione.jpg

Libri

LIBRO - Le cure negate ai malati cronici non autosufficienti

User Rating:  / 2
PoorBest 

LE CURE NEGATE

AI MALATI CRONICI NON AUTOSUFFICIENTI

RIPENSARE IL SERVIZIO SANITARIO UNIVERSALISTICO DOPO IL COVID E LA STRAGE NELLE RSA

 

 

 

 

A cura della Fondazione promozione sociale e ULCES, Unione per la lotta contro l'emarginazione sociale

Pubblicato il: 12 febbraio 2021

Pagg.: 136

 Scarica QUI la copia gratuita

=> Sono ben accette donazioni a sostegno della Fondazione promozione sociale e della sua azione a difesa del fondamentale diritto alla salute: QUI  tutti i modi per farlo


 La strisciante strage delle vittime nelle Rsa cui abbiamo assistito nel biennio 2020-2021 nasce da lontano. Per promuovere il radicale cambiamento delle cure per i malati cronici non autosufficienti (anziani e non) è indispensabile conoscere la storia e le motivazioni culturali che hanno contribuito a ridurre sempre più la competenza e le risorse destinate alla Sanità per la cura dei malati non autosufficienti.

Questo libro prova ad analizzare il percorso dei provvedimenti approvati a partire dal 1979 per sottrarre alle competenze dell'ottima legge 833/1978, istitutiva del Servizio sanitario nazionale, le prestazioni riguardanti gli anziani malati cronici no autosufficienti e le persone colpite dalla malattia di Alzheimer o da altre forme di demenza senile.

In parallelo, le storie di chi si e visto negare il diritto alle cure, ma ha resistito battendosi contro discriminazioni e minacce fino ad avere le prestazioni che gli spettavano di diritto. Perché gli strumenti e le risorse per curare tutti i malati ci sono, senza arrendersi alla deriva eugenetica che vuole selezionare i "degni" e gli "indegni" di ricevere le cure.

Tornare sugli eventi del passato e metterli in relazione con quelli di oggi aiuta a costruire il futuro. Non travisare gli avvenimenti storici (non di rado "corretti" a posteriori, per interessi contingenti) dà gli strumenti per leggere la realtà e agire concretamente a difesa dei più deboli.

Joomla templates by a4joomla